Quali sono i filati naturali più pregiati al mondo?

Cotone, lana, lino.. Tanti sono i filati che ogni giorno passano dalle nostre mani, avvolgono il nostro corpo, riempiono i nostri armadi.

Ma nel mondo esiste una quantità elevatissima di filati. Di questi, alcuni sono davvero esclusivi e solo poche persone possono permettersi di indossare.
Vediamo quali sono.

Sicuramente la fibra tessile più pregiata è la vicuña, conosciuta alle nostre latitudini come vigogna.

Questo filato infatti si ricava da un piccolo camelide che vive sulle Ande. Animale considerato sacro dagli Incas, è stato vittima di una decimazione incredibile, passando da circa 5 milioni di esemplari ad inizio novecento a soli 5.000 negli anni ‘70, quando un decreto ne proibì l’uccisione a fini commerciali.

Dal manto di questo animale si ricavano ogni 2 anni circa 100 grammi di filato, ed è proprio per l’unicità che è conosciuto anche come “Vello degli Dei”.

Va da sé che con così poco materiale a disposizione, i prezzi di questo filato siano arrivati a cifre incredibili, anche perché per la realizzazione di ogni singolo capo viene utilizzato il manto di più animali.

Per dare un’idea dell’unicità di questo prodotto, facendo una breve ricerca si possono trovare sul mercato cappotti realizzati con questo filato che costano dai 15.000 ai 30.000 euro.

Che il cashmere sia un filato di qualità elevatissima ne abbiamo già parlato in questo articolo. Cashmere che non è solo un prodotto legato all’inverno, ma ricco di sfaccettature e che può essere indossato anche nei mesi più temperati.

Un altro filato molto costoso, anche per la difficoltà di reperimento, è il qiviut, ovvero il vello del bue muschiato, utilizzato dagli eschimesi, che ricorda il cashmere, ma è ancora più morbido e caldo.

Un altro filato naturale molto costoso è il bisonte americano. Anche questo animale è stato a lungo cacciato e decimato, fino ad arrivare a rischio di estinzione.

Oggi dagli animali uccisi a scopo alimentare viene utilizzato il vello, caldo e impermeabile.

Un altro tessuto di origine animale molto pregiato è quello ricavato dallo Yak. Animale che vive sul tibet, produce una quantità esigua di vello ogni anno, che ricorda molto il cashmere.

La difficoltà di allevamento ad altezze elevate, più della trasformazione del vello in questo morbido e caldo filato, lo rende davvero pregiato. Il filato di Yak viene utilizzato principalmente dalle popolazioni indigene per difendersi dal freddo.

Non dimentichiamoci della conosciuta e apprezzata seta. Ricavato dai bachi da seta, detti anche “bombice del gelso”, questo filato ha i più svariati utilizzi, e da sempre è considerato uno dei più pregiati al mondo.
Se volete saperne di più della più conosciuta seta, ne abbiamo parlato in questo articolo.

La natura ci ha donato tessuti incredibili, caldi, morbidi, impermeabili. E non può concederci lo sfruttamento degli stessi animali, ma un utilizzo ponderato e sostenibile.

Anche per questo motivo la “fast fashion”, ovvero quel settore di abbigliamento che realizza abiti di bassissima qualità e a prezzi ridotti per una moda “mordi e fuggi”, che sfrutta tutta la filiera, dalla produzione, ai lavoratori, allo smaltimento degli stessi prodotti invenduti, è assolutamente il contrario della sostenibilità che non possiamo dimenticare per la salvaguardia della nostra terra.

Related Posts

PER MAGGIORI INFORMAZIONI O PER FISSARE UN APPUNTAMENTO

Storia della Camicia

I titoli dei nostri tessuti vanno da 50 ad oltre 200 e più alto è il titolo più il tessuto è pregiato. Il nostro è molto di più di un semplice servizio su misura. Chi compra Arti & Sarti rimane fedele negli anni perché il nostro prodotto è di altissima qualità.

Ultime realizzazioni

×

Powered by WhatsApp Chat

× Whatsapp